fbpx

Ognuno di noi ha in sè tutta la forza d’animo, il coraggio, la volontà di cui necessita per fare cose ordinarie o straordinarie. In alcuni momenti della vita però tirarli fuori è quasi un’impresa e la presenza di qualcuno che intossica i nostri pensieri rischia di rendere vano ogni sforzo. 

Pur senza averti mai incontrato o incontrata sono certo che sei una persona forte e determinata. 

Non è una frase fatta, né sono un indovino. 

Semplicemente forza e determinazione sono qualità che risiedono in ognuno di noi. Ognuno. 

È davvero così, anche per le persone più timide e introverse, le più fragili e le più remissive. 

La differenza tra i singoli individui, bada bene, non sta nell’avere o meno forza di volontà o il coraggio di osare, ma nella capacità di tirarle fuori da soli andando oltre le difficoltà e l’opinione della gente. 

LE MOTIVAZIONI

Arriva un momento nella vita in cui dobbiamo fare i conti con i nostri disagi, le difficoltà e gli impedimenti.
Per lunghi periodi possiamo fingere che non siano importanti, che non influenzino la nostra vita. 

Ci adattiamo e ci modelliamo fino a che quei disagi sembrano non esserci, quando in realtà hanno cambiato, spesso in modo radicale, il nostro stesso modo di vivere. 

Esistono eventi, azioni, persone che possono indurci ad aprire gli occhi, in modo più o meno brusco e a sviluppare le giuste motivazioni per cercare di risolvere il disagio. 

Alle volte è l’aspetto fisico, altre la sofferenza fisica, altre ancora una questione sociale o di relazioni, di carattere o di autorevolezza. 

In ogni caso nel momento in cui riusciamo a identificare le giuste motivazioni sentiamo il bisogno di agire, fare per farci del bene. 

La motivazione è come un fuoco, nel momento in cui non la si alimenta si spegneNapoleon Hill

I DEMOTIVATORI

Se da una parte decidere di reagire spetta a noi e noi soltanto, la capacità di mantenere alte le motivazioni e perseverare in un comportamento sono invece estremamente condizionate dall’ambiente circostante e, in particolare modo, dalle persone che ci stanno vicine. 

I demotivatori sono in agguato, nascosti dietro il volto di persone che ci amano, spesso inconsapevoli di farci male anziché supportarci. Familiari stretti, amici pluriennali, colleghi di lavoro. Una parola di troppo è sufficiente alle volte a smontare un castello di motivazioni

Quanto più è vicina e intima la persona con cui ci relazioniamo, più determinante può essere la sua opinione. 

IMPARA A DIFENDERTI

Nel fitness è un aspetto abbondantemente conosciuto. 

Molte persone all’improvviso, dopo anni di sedentarietà, decidono di darsi una mossa e si convincono a iniziare a praticare sport o a rivedere le proprie abitudini alimentari. 

Lo sappiamo, all’inizio è dura davvero, il corpo scricchiola e la mente non è abituata a sostenere lo sforzo fisico ripetuto quotidianamente, soprattutto se la risoluzione del problema o i risultati fisici non possono essere immediati. 

Per questo è fondamentale avere il supporto di amici e familiari. 

Invece molto spesso sono proprio amici a familiari a spingerci al fallimento. 

Ma chi te lo fa fare”, o “ma stai benissimo così”, ancora “chi ti ama davvero ti accetta come sei”, “io non ce la farei mai, secondo me ti stancherai”, sono tutte frasi dette bonariamente, con l’intento di sminuire il problema. Inconsapevolmente invece si agisce in modo negativo sulle convinzioni maturate e che hanno portato a scelte forti. 

Imparare a difendersi dalla de-motivazione  mascherata dall’affetto è un passaggio cruciale, una presa di coscienza importante tanto quanto prendere la decisione di iniziare. 

Se non c’è un prezzo da pagare allora non ha valoreAlbert Einstein

 

IN BUONA E IN CATTIVA FEDE

Alcuni lo fanno nel bene, vorrebbero sostenerci, dimostrarci il loro affetto nonostante tutto. 

Altri invece potrebbero non essere in buona fede

Avrai sentito dire che a dissuaderti dai tuoi obiettivi sono sempre le persone che hanno fallito dove tu potresti riuscire o che provano piacere nel vedere fallire gli altri. 

Non credere che sia una cosa tanto assurda. 

Alcune persone “godono” del fallimento altrui perchè questo li fa sentire meno deboli, più normali. 

Le persone avvezze alla pigrizia, alla rinuncia, alla sedentarietà e alla non-reazione, provano disagio stando accanto a persone dinamiche e che hanno successo nei loro propositi, perchè evidenziano ulteriormente le loro mancanze.

Ecco dunque che condurre al fallimento le persone intorno garantisce la tranquillità di non doversi attivare per abbracciare il cambiamento e continuare a vivere la vita di sempre

Visto? Te l’avevo detto che non ne valeva la pena”. Una frase così dà valore a profezie che in realtà si sono avverate proprio per la mancanza del supporto sperato. Non certo perchè il fallimento fosse l’unico risultato possibile. 

Tuttavia ogni fallimento rende ancor più difficile reagire nuovamente

Non fallire. Lo devi a te stesso

SENZA RANCORE

 Il consiglio che posso darti è quello di imparare a non ascoltare, e al contempo a non serbare rancore verso chi prova a demotivarti. Che lo faccia in buona o in cattiva fede, nessuno ha il potere di decidere al posto tuo. Sii più forte dei “demotivatori” e presto godrai dei benefici del tuo coraggio. 

Quando fallisci la colpa è sempre tua e su di te ricadono le conseguenze negative. Perchè dunque lasciare che gli altri ne siano responsabili?

Vivendo il cambiamento invece, perseguendo il successo giorno dopo giorno, corri il serio rischio di diventare tu stesso il cambiamento degli altri. 

Perchè chi intorno a te ha sempre fallito, potrebbe vedere nel tuo successo il giusto slancio per iniziare a sua volta un percorso di miglioramento personale. 

Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondoM. Gandhi

COMPI IL PRIMO PASSO VERSO UNA PRESA DI COSCIENZA
CHE TI CONDURRÀ AD UNA VERSIONE MIGLIORE DI TE

Richiedi un appuntamento per scoprire di più sul nostro programma di inserimento, ideato per consentire un avvicinamento graduale ma efficace allo sport, senza infortuni e con il 100% di conferme su oltre 800 utenti.

COSA OTTIENI COMPILANDO IL FORM

b

Farai il passo più faticoso. Il primo passo.
Prenderai un impegno con te stesso ma senza alcun vincolo di abbonamento a lungo termine.
Ti aiuteremo a fare il focus sulle tue reali esigenze e i motivi per cui dovresti fare sport regolarmente. Ti guideremo in una presa di coscienza riguardo all’importanza di dedicare del tempo a te e solo a te.

L’unica cosa in cui ti impegni compilando la richiesta sarà incontrarci per parlare un po’ di te, e liberarti finalmente dai dubbi riguardo alla tua capacità di prenderti questo impegno. E ti sentirai di aver fatto già qualcosa di importante.

DICONO DI NOI


Il pass ospite è davvero un’ottima idea.

Serve a creare un contatto con la palestra senza che ci si senta impegnati. Ho avuto modo di conoscere istruttori e discipline e di capire giorno dopo giorno se fosse davvero ciò che volevo.
Ben presto la sensazione che non sia impegnativo lascia spazio al desiderio di non mancare mai, finchè non si riesce più a farne a meno.

> ARTURO G.

DICONO DI NOI


Se ripenso a quante volte ho sottoscritto abbonamenti in palestra per poi smettere di frequentare dopo qualche settimana! Annuali su annuali, attratta da offerte convenienti, per poi scoprire che i corsi non facevano per me o non ero a mio agio con gli altri clienti.

Per me Happy Gym è stata una sorpresa sotto ogni punto di vista. Soprattutto per la mia applicazione verso lo sport. Non lo avrei mai creduto possibile!

> VALERIA S.

DICONO DI NOI


Quando mi hanno proposto il periodo di prova strutturato su due settimane ho capito immediatamente la differenza tra Happy Gym e altre palestre. Per la prima volta non mi hanno parlato di offerte, convenienza, “approfittane!”.

Mi hanno invitato a scoprire più possibile dell’organizzazione, del palinsesto e delle persone, prima di impegnarmi in qualsiasi forma di abbonamento. Neanche per un attimo mi sono sentita sotto pressione.

> MARTINA B.

DICONO DI NOI


In passato ho provato parecchie palestre e circoli, approfittando della prova gratuita. Puntualmente non tornavo. Oggi so perchè. Non basta un giorno per valutare un ambiente fatto di tante cose, tutte importanti. Probabilmente oggi darei una possibilità in più anche ad altre palestre che ho abbandonato. Peccato che non credo che lascerò mai la mia Happy Gym!!

> LUCA D.

DICONO DI NOI


Non avevo ancora trovato un posto che avesse a cuore le mie esigenze. Soprattutto non avevo ancora trovato un posto che non mi proponesse il solito scontato annuale.

Qui hanno voluto sapere tutto di me, abitudini giornalieri, famiglia, hobby, lavoro, gusti e abitudini alimentari ed esperienze sportive passate. Mi hanno messo alla prova, mi hanno “smontato” parecchie convinzioni sulle mie capacità ma senza mai mettermi a disagio e mi hanno portato al livello degli altri utenti in poche settimane.
Mai vista così tanta cura verso una persona al suo primo giorno. Mi hanno affidato ad un tutor che ha lavorato solo con me per oltre un’ora. Il periodo di prova intero mi ha permesso di inserirmi senza infortuni e senza vergogne.

> Alessia C.

DICONO DI NOI


Questo metodo che non avevo mai visto da nessun’altra parte all’inizio mi ha fatto storcere il naso.
Venivo da un’altra palestra, sapevo esattamente cosa volevo fare. Almeno così credevo. Ho deciso di dargli una possibilità e mi hanno fatto ricredere fin dal primo allenamento.
Ho capito l’importanza di un percorso così. Impedisce l’ingresso ai perditempo e rende l’ambiente e le lezioni esperienze gradevoli. Non esiste sovraffollamento e il clima è splendido.

> Paola A.

IL PRIMO ALLENAMENTO È IL PIÙ DIFFICILE

Richiede volontà prima, sforzo poi. Ma quando lo avrai terminato comincerai a percepirne i benefici.

Nelle ore subito seguenti l’allenamento sentirai nuova energia e un pizzico di adrenalina che ti daranno forza, la notte sarà caratterizzata da un sonno profondo e ristoratore.

Nei giorni a seguire invece potresti patire qualche dolore muscolare, tipico di un allenamento eseguito dopo un lungo stop. Nulla di cui preoccuparsi, tutt’altro. Saranno il segnale che hai rimesso in moto gli ingranaggi e che sei sulla strada giusta. I tuoi muscoli e tutto il corpo te ne saranno grati.

Dopo il secondo, il terzo e il quarto allenamento, ti renderai conto che i risultati sono già sotto gli occhi di tutti, o allo specchio. Buonumore, sorriso, energia nuova per affrontare lavoro e famiglia, reattività e maggiore resistenza agli allenamenti.

A quel punto non avrai più ripensamenti.

Compila adesso il modulo in basso è avrai compiuto il primo passo per dire addio alla pigrizia che ti ha frenato fino ad oggi.
Inizia adesso il tuo cambiamento, per diventare una versione migliore di te.

RICHIEDI ADESSO
UN APPUNTAMENTO

7
* campo obbligatorio