fbpx

Ogni anno, allo start della stagione estiva, assistiamo ad una corsa disperata da parte di chi vuole dimagrire velocemente dopo aver trascorso tutto l’inverno senza porre attenzione a sport e nutrizione.

Lo spauracchio del bikini in spiaggia fa nascere il desiderio di dimagrire in fretta e spesso genera comportamenti sbagliati o peggio dannosi.

Ecco come rimettersi in sesto (non troppo) rapidamente e in salute.

Su internet e nelle riviste campeggiano i “Perdi 5 kg in una settimana!” con buona pace di nutrizionisti, dietisti e professionisti del benessere.

diete sbilanciate ed eccessivamente restrittive che hanno come conseguenza la riduzione del tessuto muscolare, stress, disidratazione e incentivano l’effetto yo-yo.

È necessario darti degli obiettivi realistici, senza approcci troppo drastici per dimagrire velocemente ma senza danneggiare il tuo fisico. Certo, se solo riuscissi a prenderti cura di te tutto l’anno non avresti bisogno di leggere le prossime righe, ma non abbiamo alcuna intenzione di abbandonarti se guardandoti allo specchio non sei soddisfatta di ciò che vedi.

Cosa significa dimagrire velocemente?

Secondo gli istituti di ricerca ed i professionisti dell’alimentazione, dimagrire velocemente in modo sano – per i soggetti che sono in sovrappeso – equivale a perdere dai 3 ai 4 kilogrammi al mese. Sembrano pochi ma in sei mesi equivale a perdere una ventina di chili di grasso in eccesso… non male!

Un buon dimagrimento dovrebbe registrare un calo del peso settimanale pari all’1% circa del peso corporeo, per una donna di 70 kg si traduce in circa 700g a settimana e praticamente 3 kg al mese.

Ciò significa che a dimagrire più rapidamente sono i soggetti in forte sovrappeso, mentre è evidente che per le persone normopeso il dimagrimento sarà più lento e contenuto in virtù di una minore presenza di grassi.

Dimagrire velocemente senza dieta?

Il dimagrimento è una questione matematica: bisogna creare un deficit calorico, ovvero, introdurre meno calorie di quante se ne consumano o consumarne di più di quante se ne introducono. Inoltre la qualità e la rapidità del dimagrimento sono date non solo dalla quantità di calorie, ma dalla natura delle stesse. Le calorie provenienti da proteine sono diverse da quelle contenute nei grassi e ancora nei carboidrati. l’equilibrio tra questi 3 macro nutrienti determina molto il percorso dimagrante.

Non è possibile dimagrire introducendo pari o più calorie di quante ne servano al nostro corpo per svolgere le sue attività quotidiane. Mangiare tutto quello che vuoi, senza limiti, non porterà al dimagrimento.

Abbiamo affrontato l’argomenti in questo articolo

Per questa ragione è bene tenere un diario alimentare, dove puoi annotare cosa e quanto mangi, mettere tutto nero su bianco ti aiuterà subito ad individuare i tuoi errori.

Dieta non vuol dire non mangiare, ma prediligere dei cibi meno grassi e che aiutino il senso di sazietà e stare attenti alle quantità.

Dieta non vuol dire nemmeno non mangiare grassi. Ce ne sono di essenziali, fondamentali perchè i muscoli e tutto il corpo lavori bene e bruci correttamente le calorie.

In alcune circostanze il grasso è il carburante ideale per l’attività fisica.

Cosa mangiare

  • Proteine: ti aiutano a sentirti sazio e proteggono la massa magra (i muscoli) dal deficit energetico. Alle carni rosse preferisci quelle bianche, o del pesce, degli albumi o yogurt greco. Inoltre, il nostro organismo brucia il 25% dell’energia per digerire le proteine, solo il 5% per digerire carboidrati e il 2% per i grassi. Mangiare proteine fa bruciare più calorie già nella digestione
  • Carboidrati: Cereali o i derivati integrali. Rispetto a quelli raffinati sono più ricchi di fibre e più poveri in zuccheri. Quindi minori quantità, più sazietà e più basso indice glicemico.
  • Ortaggi e frutta: sono ricchi di fibre e sali minerali ed aiutano il nostro intestino. almeno 5 volte al giorno, fin dalla colazione e poi negli spuntini spezzafame
  • Bere acqua. Almeno 2 lt al giorno ti assicurano una buona idratazione. inoltre maggior presenza di acqua nell’organismo favorisce l’eliminazione di altra acqua (plin-plin) e dei grassi. Chi beve di più dimagrisce più velocemente.

Cosa evitare

  • Junk food e cibi raffinati come i prodotti confezionati.
  • Salumi: sono ricchi di grassi e sale. sono concessi quelli magri come bresaola e fesa di tacchino, ma sempre in quantità contenute.
  • tutti i prodotti con farina 00 come pasta e pane, che avendo un alto indice glicemico inducono velocemente alla fame e quindi a pasti extra. abbiamo parlato della differenza tra bianco e integrale qui
  • bevande zuccherate e gassate: lo zucchero presente può raggiungere i 16 grammi per 100ml. sono l’equivalente di 3 bustine di zucchero al bar. Li metteresti mai in un bicchiere d’acqua?
  • alcol. Brutte notizie, ma è così. Gli aperitivi reiterati non ti faranno dimagrire, anche se a pranzo hai buttato giù una semplice insalatina
  • stecchetto dal lunedì al venerdì, sregolatezza nel weekend. Se anche digiunassi 5 giorni e mangiassi senza freni nel weekend, rischieresti di assumere comunque più calorie di quante una settimana tipo rispetto alle tue caratteristiche dovrebbe prevedere. E non pensare che sia improbabile, è così che va in moltissimi casi di diete fallite.

Attenzione ai condimenti, come l’olio extra vergine d’oliva, che fa bene se non esageri. Versando l’olio direttamente sull’insalate puoi aggiungere oltre 180-240 Kcal. Utilizzare un cucchiaio da cucina ti aiuta a non esagerare con le quantità. assumi 10 g di olio al dì ad esempio utilizzandone un cucchiaino per pasto.

Dimagrire velocemente con l’attività fisica

Oltre ad un’alimentazione ipocalorica, uno stile di vita attivo può aiutarti ad accelerare il dimagrimento.

Cosa significa uno stile di vita attivo? Muoversi.

Se sei stato pigro fino ad adesso, è il momento di iniziare a camminare, correre, andare in bici o nuotare. Tutte attività che oltre a migliorare l’apparato cardiovascolare, fanno bruciare calorie.

Allenarsi dalle 2 alle 4 volte a settimana, aggiungendo degli esercizi a corpo libero o sollevamento peso. Questo tipo di attività tonifica i muscoli (niente paura, non si gonfieranno) e induce l’organismo a bruciare più calorie anche a riposo.

Non credere alla storiella che il cardio fa dimagrire velocemente, sudare fa bene, i pesi fanno ingrossare. Con il giusto programma di allenamento, i pesi fanno miracoli nel combattere la ciccia.

Adesso sai quali sono gli step per recuperare in 30-60 giorni un buon aspetto, sicuramente migliore di quello che ti ha indotta a leggere questo articolo.

Questi suggerimenti però, non possono sostituire il parere di un medico o l’esperienza di un personal trainer che possano costruire un piano di alimentazione e attività fisica dedicato al meglio per le tue caratteristiche.