fbpx

L’High Intensity Interval Training (HIIT) è un allenamento cardiovascolare che si basa sull’alternanza tra lavoro ad alta e medio-bassa intensità.

La caratteristica principale dell’ HIIT è la variazione della frequenza cardiaca tramite un passaggio continuo da frequenze moderate  a frequenze elevate e viceversa durante lo stesso esercizio.

COME SI ATTUA UN HIIT 

È una forma più avanzata del già noto Interval training perchè porta il nostro cuore a lavorare ad un’intensità maggiore per un breve lasso di tempo. 

l’allenamento HIIT dura in genere da quattro ad un massimo di trenta minuti. Si differenzia così da una seduta di aerobica tradizionale che invece si svolge a ritmo moderato e costante per un tempo compreso tra trenta e sessanta minuti.

l’HIIT si può mettere in pratica anche con la semplice corsa, in una seduta d’allenamento di 20’.

Si attua uno schema 2-1-2-1, in cui il 2 rappresenta una corsa blanda a circa il 65/70% della FCMAX (frequenza cardiaca massima) protratta per 2 minuti. L’1 rappresenta invece un minuto di corsa sostenuta al 90% circa della nostra FCMAX. 

Convertendo i minuti in secondi, lo stesso schema, ad esempio 20’’-10’’ noto come tabata, può essere utilizzato con i pesi o con esercizi a corpo libero. 

L’HIIT, può essere applicato anche in forma ibrida, ovvero alternando lavoro aerobico e anaerobico.

BENEFICI DELL’ HIIT 

Il più evidente vantaggio è la sua breve durata, che lo rende ottimo per chi ha poco tempo da dedicare agli allenamenti causa lavoro, famiglia e impegni quotidiani. 

E’ perfetto per chi desidera fare progressi in tempi ridotti, sia per il dimagrimento che nel miglioramento della capacità cardiovascolare. 

Diversi studi, infatti, hanno dimostrato che l’allenamento HIIT permette di bruciare molto più grasso corporeo. La lipolisi inizia durante gli allenamenti e prosegue poi nella fase di riposo/recupero.

È sbagliato infatti credere che un allenamento lungo dia più vantaggi. Anche se l’HIIT è un allenamento più breve, permette di bruciare più grasso, soprattutto nelle 24 ore successive all’allenamento

COME AVVIENE

L’ HIIT riduce la glicemia basale, la glicemia post-prandiale, la sensibilità all’insulina nel tessuto muscolare e adiposo. 

Si è dimostrato efficace nell’inibire, attraverso una riduzione dell’insulina circolante, il trasporto di acidi grassi nell’adipocita, migliorando al contempo l’ espressione del Glut-4 sulla membrana cellulare.

In parole decisamente meno tecniche significa :

  • che miglioria la gestione e l’uso degli zuccheri messa in atto dal nostro corpo,
  • che nelle ore che seguono l’allenamento il metabolismo preferirà attingere dagli acidi grassi come substrato energetico, anche a riposo, inducendo un consumo della massa grassa e preservando la magra.

A cura di Marco D.