fbpx

È un termine che probabilmente conosci e hai usato spesso, ma sei sicuro di sapere cosa sia davvero il metabolismo? Cosa si intende con metabolismo lento e se ha senso parlarne? È credibile la promessa miracolosa di un metabolismo accelerato che molte diete fanno?

Andiamo con ordine.

Il metabolismo è il complesso delle trasformazioni chimiche che avvengono al fine di ricavare l’energia necessaria a svolgere qualsiasi funzione del nostro corpo. Consumiamo carburante anche mentre dormiamo.

 

Cosa trasformiamo? 

Tutto ciò che mangiamo e beviamo, naturalmente. Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.

Il dimagrimento si basa sul principio della dieta ipocalorica.

Semplificando il concetto, sarebbe sufficiente assumere attraverso il cibo, una quantità di calorie inferiori a quelle necessarie a soddisfare l’esigenza del metabolismo.

Il metabolismo basale è la quantità di energia necessaria alle funzioni vitali biologiche in una condizione ideale di riposo. Potresti trovarla spesso abbreviata con BM o BMR
Respirazione, circolazione sanguigna, digestione, attività del sistema nervoso.

 

Il dispendio metabolico però è soggettivo.

 

Ad esempio un soggetto normo-peso avrà un consumo calorico molto diverso da uno sovrappeso. 
Un atleta può vantare un ritmo metabolico superiore ad un soggetto sedentario.

Questo perchè muscolo (massa magra) e grasso (massa grassa) determinano un consumo calorico basale molto diverso, maggiore per il muscolo

Le formule che calcolano il BM e che tengono conto soltanto della massa magra sono più accurate.

Possiamo ricavare un dato attendibile – ma da prendere con le pinze – utilizzando una formula usata nell’ambito dietistico, l’equazione Harris Benedict.

Puoi farlo anche adesso inserendo i tuoi dati.

UOMO | BM = 66,4730 + (13,7156 X peso in kg) + (5,033 x altezza in cm) – (6,775 x età)

DONNA | BM = 655,095 + (9,5634 X peso in kg) + (1,849 x altezza in cm) – (4,6756 x età)

Il dato che ricaverai tuttavia non tiene conto della quantità di attività fisica, leggera o intensa, che svolgi durante il giorno.

Se non ti va di fare il calcolo, potresti utilizzare questo strumento automatico (https://it.calcuworld.com/nutrizione/harris-benedict/

 

Cosa Calcolare

 

Per innescare un processo di dimagrimento, evitando di fallire dopo qualche giorno per via di diete estreme e irrazionali, è necessario

1 calcolare il metabolismo basale 
2 calcolare la somma dei consumi legati all’attività fisica (utilizza un activity tracker da polso)
A. attività fisica involontaria (attitudine posturale, gesticolazione)
B. attività fisica volontaria (mangiare, bere, leggere, spostarsi tra gli ambienti)
C.sport (camminare lunghe distanze, correre, fitness)

3 calcolare le calorie tenendo nota di qualsiasi cibo o bevanda assunta (esistono ottime app che fanno il lavoro al posto tuo)

Sommando i primi due e sottraendo il terzo dato, saprai se sei in deficit calorico o se stai assumendo troppe calorie – ecco perchè non dimagrisci o ingrassi.

Considerando che il primo è un dato approssimativo, abbi cura di inserire in modo accurato i dati dello sport e del cibo assunto.

Erroneamente, si pensa che mangiare meno o addirittura saltare i pasti ci possa portare ad un rapido dimagrimento. 
Pratica assolutamente errata e, in casi estremi, pericolosa.

In tantissimi si convincono di “mangiare bene, senza eccessi” senza tener conto che non è solo una questione di quantità ma soprattutto di qualità e proprietà degli alimenti.

 

Non è solo questione di metabolismo

 

Il nostro organismo nei processi biologici messi in atto con il metabolismo, da vita ad un altro fenomeno chimico,
con la termogenesi parte delle calorie vengono spese sottoforma di calore e non di energia o movimento.

Esattamente come parte del carburante dell’auto si consuma in calore del motore e non in km di spostamento.

Avviene in modo evidente ad esempio durante l’attività fisica, durante cui il nostro corpo produce energia per il muscolo e contemporaneamente calore. 
Così nel tentativo di mantenere la temperatura idonea mette in atto processi come la sudorazione, un ulteriore motivo di dispendio energetico..

Metabolismo e termogenesi sono legati a fattori genetici ma entrambi risultano più “bassi” della norma in caso di obesità.

Un cambiamento nell’alimentazione verso un regime restrittivo repentino indurrebbe l’organismo a limitare ulteriormente quel dispendio attivando una sorta di “sistema di salvataggio”.

Per questo le scelte drastiche ed estreme non sono mai risolutive. É l’abitudine che crea le condizioni giuste per ottenere risultati.

 

Stile di vita

 

Servono determinazione e costanza, per cambiare il nostro metabolismo dobbiamo intervenire sullo stile di vita
• Dieta sana, equilibrata, costruita sul nostro personale fabbisogno giornaliero e tenendo conto del reale dispendio basale e di attività/sport.
• Ritagliarsi momenti di relax – lo stress ingrassa e le scelte drastiche sono nemiche del successo. 
• Svolgere regolarmente attività fisica. Non vuol dire necessariamente andare in palestra, ma prevedere passeggiate regolari o uno stile di vita basato sul movimento. È il caso di chi va al lavoro in bici o a piedi.

L’attività fisica è il più efficace strumento di cui disponiamo per interferire sul metabolismo. 
Aumentando e tonificando la massa muscolare (che a riposo consuma più del tessuto adiposo) incrementiamo il consumo calorico.

È importante costruire uno stile di vita dinamico.

 

Mens sana in corpore sano!

COMPI IL PRIMO PASSO VERSO UNA PRESA DI COSCIENZA
CHE TI CONDURRÀ AD UNA VERSIONE MIGLIORE DI TE

Richiedi un appuntamento per scoprire di più sul nostro programma di inserimento, ideato per consentire un avvicinamento graduale ma efficace allo sport, senza infortuni e con il 100% di conferme su oltre 800 utenti.

COSA OTTIENI COMPILANDO IL FORM

b

Farai il passo più faticoso. Il primo passo.
Prenderai un impegno con te stesso ma senza alcun vincolo di abbonamento a lungo termine.
Ti aiuteremo a fare il focus sulle tue reali esigenze e i motivi per cui dovresti fare sport regolarmente. Ti guideremo in una presa di coscienza riguardo all’importanza di dedicare del tempo a te e solo a te.

L’unica cosa in cui ti impegni compilando la richiesta sarà incontrarci per parlare un po’ di te, e liberarti finalmente dai dubbi riguardo alla tua capacità di prenderti questo impegno. E ti sentirai di aver fatto già qualcosa di importante.

DICONO DI NOI


Il pass ospite è davvero un’ottima idea.

Serve a creare un contatto con la palestra senza che ci si senta impegnati. Ho avuto modo di conoscere istruttori e discipline e di capire giorno dopo giorno se fosse davvero ciò che volevo.
Ben presto la sensazione che non sia impegnativo lascia spazio al desiderio di non mancare mai, finchè non si riesce più a farne a meno.

> ARTURO G.

DICONO DI NOI


Se ripenso a quante volte ho sottoscritto abbonamenti in palestra per poi smettere di frequentare dopo qualche settimana! Annuali su annuali, attratta da offerte convenienti, per poi scoprire che i corsi non facevano per me o non ero a mio agio con gli altri clienti.

Per me Happy Gym è stata una sorpresa sotto ogni punto di vista. Soprattutto per la mia applicazione verso lo sport. Non lo avrei mai creduto possibile!

> VALERIA S.

DICONO DI NOI


Quando mi hanno proposto il periodo di prova strutturato su due settimane ho capito immediatamente la differenza tra Happy Gym e altre palestre. Per la prima volta non mi hanno parlato di offerte, convenienza, “approfittane!”.

Mi hanno invitato a scoprire più possibile dell’organizzazione, del palinsesto e delle persone, prima di impegnarmi in qualsiasi forma di abbonamento. Neanche per un attimo mi sono sentita sotto pressione.

> MARTINA B.

DICONO DI NOI


In passato ho provato parecchie palestre e circoli, approfittando della prova gratuita. Puntualmente non tornavo. Oggi so perchè. Non basta un giorno per valutare un ambiente fatto di tante cose, tutte importanti. Probabilmente oggi darei una possibilità in più anche ad altre palestre che ho abbandonato. Peccato che non credo che lascerò mai la mia Happy Gym!!

> LUCA D.

DICONO DI NOI


Non avevo ancora trovato un posto che avesse a cuore le mie esigenze. Soprattutto non avevo ancora trovato un posto che non mi proponesse il solito scontato annuale.

Qui hanno voluto sapere tutto di me, abitudini giornalieri, famiglia, hobby, lavoro, gusti e abitudini alimentari ed esperienze sportive passate. Mi hanno messo alla prova, mi hanno “smontato” parecchie convinzioni sulle mie capacità ma senza mai mettermi a disagio e mi hanno portato al livello degli altri utenti in poche settimane.
Mai vista così tanta cura verso una persona al suo primo giorno. Mi hanno affidato ad un tutor che ha lavorato solo con me per oltre un’ora. Il periodo di prova intero mi ha permesso di inserirmi senza infortuni e senza vergogne.

> Alessia C.

DICONO DI NOI


Questo metodo che non avevo mai visto da nessun’altra parte all’inizio mi ha fatto storcere il naso.
Venivo da un’altra palestra, sapevo esattamente cosa volevo fare. Almeno così credevo. Ho deciso di dargli una possibilità e mi hanno fatto ricredere fin dal primo allenamento.
Ho capito l’importanza di un percorso così. Impedisce l’ingresso ai perditempo e rende l’ambiente e le lezioni esperienze gradevoli. Non esiste sovraffollamento e il clima è splendido.

> Paola A.

IL PRIMO ALLENAMENTO È IL PIÙ DIFFICILE

Richiede volontà prima, sforzo poi. Ma quando lo avrai terminato comincerai a percepirne i benefici.

Nelle ore subito seguenti l’allenamento sentirai nuova energia e un pizzico di adrenalina che ti daranno forza, la notte sarà caratterizzata da un sonno profondo e ristoratore.

Nei giorni a seguire invece potresti patire qualche dolore muscolare, tipico di un allenamento eseguito dopo un lungo stop. Nulla di cui preoccuparsi, tutt’altro. Saranno il segnale che hai rimesso in moto gli ingranaggi e che sei sulla strada giusta. I tuoi muscoli e tutto il corpo te ne saranno grati.

Dopo il secondo, il terzo e il quarto allenamento, ti renderai conto che i risultati sono già sotto gli occhi di tutti, o allo specchio. Buonumore, sorriso, energia nuova per affrontare lavoro e famiglia, reattività e maggiore resistenza agli allenamenti.

A quel punto non avrai più ripensamenti.

Compila adesso il modulo in basso è avrai compiuto il primo passo per dire addio alla pigrizia che ti ha frenato fino ad oggi.
Inizia adesso il tuo cambiamento, per diventare una versione migliore di te.

RICHIEDI ADESSO
UN APPUNTAMENTO

7
* campo obbligatorio