fbpx

Qual è il giusto prezzo per una palestra?

Quanto dovrei spendere per essere sicuro di non buttar via i miei soldi o non finire tra le mani di un carnefice?

Sempre più utenti cercano un confronto con altri consumatori sul web, prima di sbilanciarsi e sottoscrivere un abbonamento in palestra.

L’aspetto positivo è che le persone “sentono” davvero il bisogno di fare attività fisica, per questo vanno alla ricerca di una soluzione.

Quello negativo è che la percezione del fitness come servizio non è chiara e nemmeno uniforme.

Non esiste un riferimento univoco e farsi un’idea corretta su quanto sarebbe giusto pagare per praticare attività fisica diventa un’impresa titanica.

 

CHE CONFUSIONE!

Il risultato è una vera e propria giungla di prezzi, accompagnati da una fittissima rete di offerte, promozioni roboanti e regali inaspettati e sorprendenti.

Questo perché le palestre hanno perso identità, generando un pubblico sfiduciato riguardo al valore dell’insegnamento. Il consumatore è stato “educato” nel tempo a fare focus sul prezzo e non sul contenuto. Ogni decisione di acquisto passa attraverso il filtro del costo, ma non del reale valore.

Salve, avete promozioni?” Ha sostituito velocemente il buon vecchio “Buongiorno, ho bisogno di…

 

OCCHIO AI REGALI

Prova a chiedere a 10 amici quanto spendono per andare in palestra. Otterrai 10 risposte diverse con condizioni, benefit e scadenze altrettanto disparate. Qualcuno riceve in omaggio un asciugamano, altri un borsone o un certo numero di lampade abbronzanti (ndr. cosa c’entrano con lo sport?)  altri ancora una canoa, un set di pentole o una scimmia urlatrice in carne ed ossa!

COSA DICE IL MERCATO

Il primo testimone da interrogare in questo caso è il mercato e girare di palestra in palestra e confrontare i prezzi.

L’O.N.F. (Osservatorio Nazionale Federconsumatori) ha realizzato la prima Indagine sui costi delle palestre 2017/2018, monitorando i prezzi applicati da un campione di strutture in tutta Italia. 

Il risultato dice che  Il costo mensile delle palestre in Italia oscilla tra 12€ e 125 € al mese.

Hai letto benissimo, non stropicciarti gli occhi !

Una forbice di prezzi estremamente ampia, che confonde i consumatori gettandoli in un labirinto di valutazioni e di confronti. Chi include bibite energetiche, chi esclude dal canone l’uso delle docce con debita gettoniera, chi limita l’accesso ad alcuni orari del giorno, e chi include solo una parte delle attività.

Il risultato? Non potrai mai fare un confronto vero fra due strutture senza includere una lunga serie di ma

 

COSA PENSIAMO NOI

Frequentare la palestra con assiduità e impegno è un equilibrio di impegni e spostamenti, che il più delle volte non si raggiunge.

Per questo riteniamo fondamentale mettere ogni utente nelle condizioni di scegliere quando allenarsi. Maggiori saranno le condizioni limitanti, maggiori le probabilità che un’utente demorda dopo le prime settimane. D’altra parte se vogliamo che l’attività fisica si traduca in salute e benessere nel tempo, non basta allenarsi quando si può, per qualche mese prima delle stagioni calde o dopo le feste.

Un buon regime d’allenamento deve prevedere 2-3 sedute settimanali, a tempo indeterminato se possibile. Abbiamo affrontato l’argomento in questo articolo

Ti dico questo perché i soldi che spenderai in palestra non indicano solo il prezzo dei servizi di cui dovresti usufruire, ma il valore di tutti i benefici fisici e non, di cui dovresti godere nel tempo, grazie a quella spesa.

 

LA COMPETIZIONE (NON SANA)

Nel mercato del fitness registriamo un altissimo livello di competizione.

Un numero molto elevato di centri fitness, per un numero di persone “educate” alla cultura dello sport decisamente inferiore rispetto alla popolazione. Questo vuol dire tanta scelta per poche persone.

Questo genera una battaglia a colpi di prezzacci per convincere un acquirente a scegliere o cambiare centro.

Chi ne giova in termini economici è l’utente. Chi invece subisce maggiori danni è proprio il fitness, che viene giornalmente svilito. Se un servizio o prodotto può essere (s)venduto in modo così eterogeneo, probabilmente non vale granchè, no?

 

NO! 

Dietro un centro sportivo ci sono naturalmente dei costi di gestione (affitto, utenze, tributi, consulenza fiscale), costi legati ai professionisti coinvolti (istruttori, consulenti, segreteria, manutenzione, pulizie), costi di comunicazione (pubblicità, marketing)  e i costi legati alle attrezzature destinate alle attività.

Quanto più grande è il centro, tanto più incideranno le singole spese indicate. Pensare che “la palestra è grande, per cui essendoci tanta gente il mensile costa poco” è un errore!


Avere tariffe troppo basse, al di sotto dei 40 € mensili, presuppone o una gestione impeccabile e ottimizzata ( è il caso dei grandi marchi low cost) o al contrario una valutazione errata delle spese, dunque la mancanza di una delle cose che ti ho indicato sopra. A questo punto devi augurarti che a farne le spese – perdonami il gioco di parole – non siano le attrezzature che userai o gli istruttori che dovranno seguirti durante gli allenamenti.

A partire da oggi se qualcuno dei tuoi amici lamenta che nella sua palestra non è seguito come vorrebbe, chiedigli quanto ha speso. Probabilmente avrai trovato il motivo della sua insoddisfazione.

 

SPECCHIETTI PER LE ALLODOLE

Ora sai che un buon investimento (se spendi per il tuo bene e la tua salute è giusto parlare di investimento) per allenarti con regolarità si aggira tra 50 e 80 €.

Come vedi la forbice si è ridotta, e se proverai a fare un confronto tra le sole palestre che ti offrono un prezzo che rientra in questo range,  i servizi si assomiglieranno tra loro (e probabilmente anche la dimensione del centro).

La variazione può essere determinata anche dalla zona della città in cui è ubicata la palestra, quindi eventuali vantaggi nell’accessibilità.

Se costa di più probabilmente noterai servizi all’avanguardia, macchinari e ambienti di ultima generazione e una serie di servizi accessori che migliorano l’esperienza dell’utente. Se così non fosse, domandati come si giustifica un costo più alto della media.

Per questo motivo molte palestre cercano di attirare l’attenzione di utenti, che girano di centro in centro per chiarirsi le idee, con offerte scintillanti, ricchi premi e fuochi d’artificio.

Così non ha più importanza se all’interno del centro si svolgano attività curate da professionisti, se le attività proposte sono adatte alle esigenze del singolo visitatore, se esiste un progetto entro il quale gli utenti vengono seguiti come individui e non come numeri. A farla da padrona è il concetto di risparmio. Un pò come comprare un pantalone due taglie più grande solo perché è in offerta e “occavolo non posso lasciarmi scappare l’occasione!

Dimmi la verità, lo faresti?

 

COME FACCIO A CAPIRE DI CHI FIDARMI?

È davvero più semplice di quanto possa sembrare.

Lascia perdere tutti quei centri sportivi che ti proporranno costi, pacchetti, finanziamenti, offerte, gadget in omaggio, e una serie infinita di attività con nomi esotici. Se vuoi capire a chi affidare i tuoi soldi per allenarti in modo produttivo e soprattutto evitando il rischio di esporti a infortuni e spiacevoli eventi, presta l’orecchio a chi vorrà sapere chi sei TU prima ancora di proporti una soluzione.

Per un centro sportivo organizzato ed efficace, è importante conoscere te, le tue esigenze, e gli accorgimenti che meriti durante l’allenamento, a prescindere dalla disciplina che sceglierai. Se troverai un ambiente dove ti sentirai a tuo agio nel condividere i tuoi timori, i motivi per cui desideri fare attività fisica, e dove il costo delle lezioni non ti viene spiattellato all’ingresso a caratteri cubitali, probabilmente ti trovi nel posto giusto.

Pensa fin da subito che trascorrerai in palestra gran parte del tuo tempo libero. Scegline una che ti somigli, nei ritmi, nei valori, nelle persone che la frequentano.

 

IL VERO MOTIVO PER CUI ESISTE LA PALESTRA

Prevenzione. Il vero motivo per cui una struttura orientata al fitness esiste è la prevenzione. Attraverso l’attività fisica infatti si proteggono corpo e mente da una folta lista di patologie. È Naturalmente il luogo ideale anche per recuperare da situazioni patologiche, o semplicemente per stare in forma e coltivare relazioni. 

Nessun dottore metterebbe mai il costo della visita affisso fuori dalla porta per attirare nuovi pazienti. Il valore del suo lavoro non si misura in euro, ma in preparazione e diagnosi corrette. Perchè dovrebbe essere diverso in palestra, dove la salute è il punto focale di ogni scelta?

Se davvero vuoi frequentare una palestra accertati che al suo interno operino persone preparate. Non farne una questione di prezzo, perché nel fitness sempre più spesso un prezzo basso non è un indicatore positivo.

 

VUOI SPERIMENTARE IL METODO HAPPY GYM?

Scopri come funziona qui